Book Crossing Livorno

bookcrossing

L’Associazione Ippogrifo, Responsabile del Centro Donna del Comune di Livorno, Largo Strozzi n° 3, 57123 Livorno, è lieta di annunciare che proprio presso il Centro, ha realizzato una nuova OBCZ nella città di Livorno!

Ma cosa è una OBCZ?

Mai sentito parlare di BookCrossing?

L’idea di base del BookCrossing è molto semplice e condivisibile: se siete innamorati di un libro, non vi piacerebbe farlo leggere a più gente possibile? Il BookCrossing consiste nella “liberazione” di libri allo scopo di poterne seguire il viaggio attraverso i commenti di coloro che li ritrovano. Bookcrossing.com è il sito che rende possibile tutto ciò. Il termine BookCrossing deriva dai termini in lingua inglese book, libro e crossing, attraversamento, passaggio, anche noto come BC, gira libri, libera libri, Libri liberi, Libri in libertà, è un’iniziativa di distribuzione gratuita di libri che ruota intorno all’esistenza di un elenco di volumi identificati da un codice, attraverso cui è possibile seguire la traversata del libro, e il suo incrociarsi con i lettori, lettrici. L’idea è di rilasciare libri nell’ambiente naturale affinché possano essere ritrovati e quindi letti da chiunque e che questi a loro volta possano altrettanto eventualmente farli proseguire nel loro viaggio. L’iniziativa ha il desiderio di promuovere la cultura in generale di far “incrociare un libro” o “far viaggiare un libro”.

 

Da quando esiste il Bookcrossing?

L‘idea esiste dal marzo del 2001 da Ron Hornbaker, e da sua moglie Kaori che dopo aver visitato un sito, www.wheresgeorge.com, che permetteva di seguire il tragitto delle banconote attraverso il loro numero di serie, hanno pensato di applicare questo principio ai libri lasciati in giro. Hanno quindi realizzato un web, www.bookcrossing.com, attraverso il quale è possibile dotare i volumi di un codice identificativo unico (BCID – BookCrossing ID) che permetterà di seguire i loro spostamenti a livello mondiale.

Come funziona?

Andate sul sito www.bookcrossing.com e registratevi. L’iscrizione a BookCrossing è gratuita. A fine registrazione il sistema assegna a ogni libro registrato un numero univoco (il BCID), questo dev’essere riportato sul libro (tramite un’etichetta o a mano). Ovviamente è meglio se sul libro oltre a riportare il codice, riportate cosa sia il bookcrossing, o semplicemente riportate un link, a cui rimandare per ulteriori informazioni. Chi ritrova il libro lasciato in libertà può inserire il codice BCID sul sito www.bookcrossing.com e registrarne il ritrovamento e seguire il percorso del libro. Dopo averlo letto, se si vuole, si può anche rilasciare il libro nuovamente in libertà su una panchina, su un treno, in un bar, ecc.. Potete liberare i libri dove volete, chiaramente è auspicabile liberarli in posti in cui passa gente, in maniera tale da favorirne il ritrovamento. C’è anche un portale italiano in cui potete trovare tutte le informazioni del caso e gli aiuti necessari per comprendere meglio il funzionamento: www.bookcrossing-italy.com

Perchè farlo?

Rilasciare un libro è come l’inizio di un’avventura per i proprietari, le proprietarie dei libri, per i libri e per i loro nuovi lettori, le nuove lettrici. Ci sono anche libri che ci sono così tanto piaciuti che avremmo farli leggere a tutto il mondo. A volte invece esistono libri che abbiamo letto e sappiamo che non rileggeremo mai, è un peccato buttarli via, così come tenerli in casa a prendere polvere e/o a ingombrare. Tutti questi sono libri predestinati a essere liberati. Il BookCrossing è un miscuglio di spirito d’avventura, letteratura e anche generosità.

Quindi cosa è una OBCZ?

Il termine sta a indicare: “Official Book Crossing Zone”, uno spazio ufficiale di scambio di libri BookCrossing, in cui potete liberare i vostri libri e in cui ne potete incontrare di nuovi. Su Livorno, le uniche OBCZ sono il London Pub, lo Studio Con. Te. – Consulenza e Terapia e quella presso il Centro Donna.

Per maggiori informazioni:

Centro Donna del Comune di Livorno, Largo Strozzi n° 3, 57123 Livorno. Tel: 0586/890053; Fax: 0586/280714; E-mail: centrodonnalivorno@yahoo.it

Oppure ci trovate su:

BookCrossing al nome: Ippogrifo

Nido d'infanzia

Situato in una villa d’epoca, in Via Del Bosco, 15/A – 57126 Livorno, posta nel cuore verde della città, il “Nido delle Meraviglie” accoglie oltre 20 tra bambine e bambini dai 12 ai 36 mesi.

Il... [continua]