Donna

CENTRO DONNA

Il Centro Donna del Comune di Livorno, affidato in gestione all’Associazione Ippogrifo, é uno spazio di incontro e un luogo di iniziative culturali che mirano a garantire visibilità ai saperi e alle pratiche femminili.

Il Centro offre i seguenti servizi:

sportello Welcome, per l’accoglienza e l’ascolto dei bisogni delle donne e delle famiglie
colloqui di orientamento psicolgico
colloqui di orientamento legale
colloqui di orientamento alla relazione familiare
percorsi di sviluppo personale e professionale.

Si struttura come :

osservatorio dei bisogni e delle risorse femminili
luogo dove rendere visibili progetti e idee, favorire il riconoscimento e l’affermazione dell’identità di genere
luogo di riferimento per la promozione dell’educazione di genere, per la prevenzione di ogni forma di violenza e per l’abbattimento degli stereotipi sessisti che perdurano
centro di supporto alla progettazione di iniziative di genere di enti, associazioni e altri soggetti del privato sociale
centro di documentazione della produzione di genere, punto di riferimento per studi e ricerche di soggetti pubblici e privati
luogo per la visibilità della creatività professionale e artistica delle donne
punto di riferimento privilegiato per la progettazione e attuazione di azioni inerenti le politiche femminili.
centro di orientamento capace di suscitare vocazioni corrispondenti alle attitudini personali liberandole da stereotipi culturali condizionanti.

Il Centro, offre sostegno alle donne nel percorso di ricerca di nuove opportunità di inserimento attivo nella società; nei casi in cui emergono specifiche necessità, il Centro provvede ad invii personalizzati verso altri servizi di enti e istituzioni presenti sul territorio come i Centri per l’Impiego, i Consultori, le associazioni femminili, le organizzazioni del volontariato e del terzo settore.

Ecco alcuni dati.

Dal 2003 ad oggi 12.550 sono le donne che hanno suonato il campanello del Centro.

Dal 2009 ad oggi 295 sono le donne, anche con minori, che al Centro hanno trovato accoglienza e accompagnamento.

FARE RETE

Il Centro Donna é sede operativa di partnership quali:

  •  Rete Antiviolenza Città di Livorno, costituita nel 2011 attraverso protocollo d’intesa, da Comune di Livorno, Questura, Arma Provinciale dei Carabinieri, Azienda USL6, Ippogrifo
  • Rete Sociale “Alba Rosa”, costituita nel 2013 attraverso protocollo d’intesa, da Fondazione Caritas, SVS Livorno, Centro Servizi Donne Immigrate (CeSDI), Ippogrifo.

BIBLIOTECA TEMATICA

Il Centro dispone di documentazione di genere e di una biblioteca tematica ricca di oltre 2.500 testi, in rete nel sistema documentario provinciale livornese (http://opacsol.comune.livorno.it/).

La biblioteca rappresenta il nucleo vitale di una serie di momenti diversificati ispirati dalla esigenza di creare un percorso interattivo e comunicativo sul territorio che metta in gioco la riflessione e produzione culturale delle donne e la contemporaneità della relazione tra genere e sapere. La documentazione di genere ha come scopo la raccolta e la diffusione di materiale informativo e documentario sulle pari opportunità, solitamente a circolazione limitata. Il Centro é luogo di ricerca, di documentazione, di redazione di bibliografie tematiche e di materiale informativo da mettere a disposizione di quanti sono interessati alle tematiche trattate.

EVENTI

ll Centro mette in campo eventi musicali, mostre, rassegne letterarie e premi, convegni, tavole rotonde, seminari. La realizzazione di iniziative e appuntamenti settimanali o mensili ne valorizzano la struttura come spazio di emersione e di visibilità della creatività femminile (performances artistiche, letture, seminari e percorsi formativi) incentivano la fruibilità e la partecipazione da parte della cittadinanza.

Il Centro si pone pertanto come nucleo di una serie di momenti eterogenei ispirati dall’esigenza di creare un percorso interattivo e comunicativo sul territorio che metta in gioco la riflessione e produzione culturale delle donne.

Questo nella consapevolezza che il cambiamento coinvolge soprattutto i modelli culturali e organizzativi della vita sociale e che una società più equa e più valorizzante la differenza si può creare intervenendo in primis nei luoghi di formazione dei valori e dell’identità quali la famiglia e la scuola.

Il percorso é lungo nel tempo e per quanto iniziato non é ancora completato. L’intenzione è quella di proseguire per la diffusione e l’affermazione di una cultura orientata a riconoscere le soggettività femminili e maschili e per una educazione capace di suscitare vocazioni corrispondenti alle attitudini personali, superando stereotipi culturali che possono condizionare il futuro delle giovani generazioni.

Download

Nido d'infanzia

Situato in una villa d’epoca, in Via Del Bosco, 15/A – 57126 Livorno, posta nel cuore verde della città, il “Nido delle Meraviglie” accoglie oltre 20 tra bambine e bambini dai 13 ai 36 mesi.

Il... [continua]

Corsi attivi

Eventi & news